Il Plasma e la Plasmaferesi

CONDIVIDI

Cosa è il Plasma

Il Plasma rappresenta la componente liquida del sangue, grazie alla quale le cellule sanguigne possono circolare. Il plasma è costituito prevalentamente da acqua (90%), nella quale sono disciolte e veicolate molte sostanze quali proteine, zuccheri, grassi, sali minerali, ormoni, vitamine, anticorpi e fattori della coagulazione.

Il Plasma è costituito per oltre il 90% da acqua e per il 10% circa da albumina, globuline e proteine essenziali per la coagulazione e le difese organiche.

La donazione di plasma quindi sottrae all’organismo prevalentemente liquidi (prontamente rimpiazzati) piccola porzione di proteine, la cui perdita viene rapidamente neutralizzata nel giro di poche ore o di qualche giorno.

La Donazione del Plasma: La Plasmaferesi.

La Plasmaferesi viene effetuata con degli apparecchi detti separatori cellulari.

Il sangue prelevato ai donatori viene separato da questi apparecchi in modo che il plasma venga raccolto in sacca e le altre componenti del sangue (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) siano restituite al donatore.

La seduta di plasmaferesi è formata da una serie di prelevamenti, separazioni e reinfusione dei componenti ematici, tutto effettuato in perfetta sterilità garantendo la massima sicurezza sia per il donatore che per chi riceve il plasma donato.

Alla fine di ogni seduta viene generalmente reinfusa al donatore una quantità di soluzione fisiologica pari al plasma donato, rimpiazzando cosi immediatamente i liquidi perduti con la donazione.

Perchè donare il Plasma

Dal plasma vengono ricavati i cosiddetti plasmaderivati (veri e proprifarmaci salvavita).

Questi sono:

  • Albumina, proteina molto abbondante nel plasma utilizzata negli stati di shock, nelle ipoproteinemie, nell’ittero neonatale grave…..
  • Immunoglobuline, ovvero gli anticorpi, impiegati nelle gravi ipogammaglobulinemie e per la prevenzione e cura di infezioni come il tetano, l’epatite virale ed altre malattie.
  • Fibrinogeno, essenziale per la coagulazione e carente in certe situazioni congenite o acquisite.
  • Fattori della coagulazione, in particolare il fattore VIII e IX per la cura dell’emofilia A e B ed i fattori II, VII, che possono essere carenti in certe malattie del fegato.
Donazione Plasma in italia: I dati del 2021 per la raccolta del plasma - ADVS Palermo

Dato lo scarso rilievo della donazione di plasma sull’organismo dei donatori, la legge prevede intervalli di donazioni più ristretti che nella donazione di sangue e cioè:

  • 14 giorni tra due donazioni di plasma (massimo 10 volte nell’anno)
  • 14 giorni tra una donazione di plasma ed una successiva donazione di sangue
  • 1 mese tra una donazione di sangue ed una successiva donazione di plasma

Donare il plasma non comporta un impegno notevole, bastano circa 30-40 minuti per effettuare un gesto di altruismo che lascia una grande soddisfazione personale.

Il Donatore che si sottopone alla donazione di plasma mediante plasmaferesi ha diritto a tutti gli esami previsti dalla vigente Legge e alla giornata di riposo lavorativo.

Chi può donare?

Chi non ha abitudini di vita che possano mettere a rischio la salute propria o di chi riceve il sangue.

Condizioni di base per il donatore:

  • Età: compresa tra i 18 e i 60 anni (per candidarsi a diventare donatore di sangue intero), 65 anni (età massima per proseguire l’attività di donazione per i donatoriperiodici), con deroghe a giudizio del medico.
  • Peso: minimo 50 Kg
  • Battito cardiaco: compreso tra i 50-100 battiti/min
  • Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm/Hg (Sistolica o MASSIMA) – tra 60 e 100 mm/Hg (Diastolica o MINIMA)
  • Stato di salute: buono
  • Stile di vita: nessun comportamento a rischio

AUTO ESCLUSIONE DALLA DONAZIONE

E’ doveroso autoescludersi per chi abbia nella storia personale:

  • assunzione di droghe
  • alcolismo
  • rapporti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive (es. occasionali, promiscui, …)
  • epatite o ittero
  • malattie veneree
  • positività al test della sifilide (TPHA o VDRL)
  • positività al test AIDS (anti HIV 1)
  • positivita al test dell’epatite B (HBsAg)
  • positività al test dell’epatite C (anti ACV)

L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue intero è di 90 giorniLa frequenza annua delle donazioni non deve superare  4 volte l’anno per gli uomini e 2 volte l’anno per le donne in età fertile.

 Presso ADVS Palermo seguiamo tutti i più stringenti protocolli di sicurezza stabiliti per legge per proteggere sia gli emotrasfusi che i donatori di sangue.

Dove Donare il Plasma a Palermo

A Palermo e in provincia  ADVS Palermo, in collaborazione con il Centro Trasfusionale Pubblico P.O. Villa sofia, offre varie opportunità a chi vuole fare un gesto civico salvavita come  la donazione di sangue ed emocomponenti. 

Puoi effettuare la tua donazione nei seguenti modi:

  • Il Centro fisso A.D.V.S. Palermo sito in Piazza Castelnuovo 35 – 2° piano – Tel. 091587574 – Fax 091 6113350, effettua ogni giorno dalle 8:30 alle 13:30 prelievi, dietro prenotazione. Per prenotarti puoi chiamare oppure effettuare la prenotazione Cliccando Qui
  • Centri mobili (autoemoteche) dell’ A.D.V.S. Palermo nel corso di soste programmate presso:
  • scuole;
  • aziende;
  • quartieri;
  • comuni della Provincia.
  • Centro trasfusionale pubblico P.O. Villa Sofia con cui l’ A.D.V.S. collabora attivamente.

DONA ORA!
Fai Un Piccolo Gesto Per Salvare Molte Vite

Contatti -5x1000 ADVSpalermo.it - domande frequenti